Perché fare colazione ?

In inglese la parola “breakfast” (colazione) significa letteralmente “rompere il digiuno”, il digiuno notturno. Dopo circa 12 ore senza cibo, la colazione diventa il pasto più importante per l'organismo. Essendo la prima fonte di energia per il corpo, la colazione deve fornire i nutrienti essenziali e i liquidi per iniziare la giornata alla grande. Se salti questo pasto importantissimo, l'organismo non riceve ciò di cui ha bisogno per svolgere le funzioni primarie; gli zuccheri nel sangue calano e in breve tempo avverti i morsi della fame e finisci per scegliere cibi poco sani durante la giornata.

Ma il problema non è solo se fare colazione o no. Anche la scelta di cosa mangiare e quanto è altrettanto importante. Una colazione a base di carboidrati semplici come toast o cornetto non apporta proteine sufficienti e può farti venire degli attacchi di fame durante il giorno. È questa una delle cause frequenti di scelte alimentari poco sane. Ecco alcune statistiche e risultati di ricerche che possono aiutarti a mettere meglio a fuoco il problema:

  • Una colazione ricca di proteine riduce gli attacchi di fame durante il giorno e aiuta a controllare l'appetito1.
  • Le ricerche dimostrano che l'abitudine di saltare la colazione è strettamente correlata con l'acquisto di peso e con gli eccessi alimentari nel corso della giornata2.
  • È stato scoperto che fare colazione aiuta a ridurre le calorie totali assunte giornalmente3.
  • Studi clinici indicano che l'abitudine di saltare la colazione è associata a un maggiore Indice di Massa Corporea (IMC)4 e ad abitudini alimentari meno sane5.
  • Secondo un recente sondaggio, il 61% di europei salta la colazione più di una volta a settimana. Di questi, il 47% imputa questa abitudine alla mancanza di tempo6.

Vorresti una colazione che sia sana ma anche gustosa? Prova la Colazione Equilibrata Herbalife: apporta macro e micronutrienti utili a raggiungere i Valori Nutritivi di Riferimento (VNR) e ti aiuta a iniziare la giornata nel modo migliore. Inoltre, è veloce e pratica da preparare, quindi niente scuse!

 

L'allenamento del pugile in 20 minuti

 

Vuoi bruciare un po' di calorie e scaricare la tensione? Ho la soluzione ideale: la mia sessione di boxe di 20 minuti!

I pugili hanno un aspetto particolare, fatto di muscoli tonici e un fisico asciutto, come tanti altri atleti. È l'aspetto che molti vorrebbero avere: un corpo forte e potente, abbastanza atletico da muoversi con scioltezza, ma senza muscoli troppo sviluppati, che ci rallenterebbero nella vita di tutti i giorni. Se tu che stai leggendo fai body building, non prenderlo come un'offesa: i tuoi muscoli così sviluppati sono perfetti per il tipo di disciplina che hai scelto. E penso che un allenamento pugilistico sia ottimo per distendersi prima di un'esibizione. Per chi non pratica culturismo, invece, questo allenamento è perfetto per bruciare calorie e acquisire forza.

Trovo che l'allenamento pugilistico dia una sensazione di potenza e stemperi lo stress. La boxe è ottima perché mette alla prova il sistema cardiorespiratorio, sviluppa la forza e migliora la coordinazione, tutto contemporaneamente. Non solo: per il mio allenamento non serve una palestra: se vuoi andarci, bene, ma non è necessario. Servono solo dei semplici pesi, quindi non bisogna avere speciali attrezzature  da boxe.

Spero che la mia routine ti piaccia. È stata ideata per bruciare calorie, tonificare i muscoli e anche allentare lo stress della giornata.

Sequenza di 3 colpi

Attrezzatura necessaria:

  • Un set di manubri. Se non li hai, usa delle bottiglie piene d'acqua. Se non hai le bottiglie, puoi fare lo stesso  allenamento usando il peso corporeo.
  • Corda per saltare. Se non ce l'hai, fai finta di averla e salta senza.

Riscaldamento: fai stretching per 5 minuti concentrandoti sull'allungamento del collo e dei muscoli delle spalle. Ruota le caviglie e prepara i muscoli delle gambe con semplici allungamenti dinamici. Poi, 3 minuti di saltelli con la corda (o saltelli sul posto) in relax per aumentare il battito cardiaco.

Metodo di allenamento pugilistico

Colpo 1: Jab 

Il jab è un diretto portato col braccio avanzato. Metti il piede sinistro davanti al destro; il piede destro deve essere rivolto verso l'esterno. Serra i pugni e porta le mani verso il mento: gomiti piegati e mento abbassato. Con le caviglie ben piantate sui piedi, stendi il braccio in avanti col pugno chiuso (lo stesso braccio del piede più avanzato). Mantieni una postura atletica: gambe divaricate con piedi all'altezza delle spalle, ginocchia leggermente flesse, talloni leggermente sollevati. Saltella avanti e indietro, prendendo familiarità con la postura. Il piede avanzato deve essere orientato in avanti, quello arretrato verso l'esterno.

Colpo 2: Cross

Il cross è un diretto portato con il braccio arretrato. Inizia con la postura del jab, portando il piede sinistro in avanti. Sferra il pugno col braccio destro e contemporaneamente ruota il busto verso sinistra (o verso destra, se il piede avanzato è il destro), sposta il peso del corpo dal piede arretrato a quello avanzato e fai perno sul piede arretrato ruotandolo verso sinistra. Il movimento deve concludersi con i talloni sollevati e il busto rivolto in direzione del pugno. Mentre sferri il pugno, ruota il polso in modo che il palmo della mano sia rivolto a terra. Un'ultima cosa: quando sferri il pugno, fletti bene le ginocchia. Questo serve a dare più potenza al colpo e anche a mantenere l'equilibrio.

Colpo 3: Gancio

Il gancio sfrutta la potenza delle anche e della parte superiore del corpo. Questo colpo va eseguito con un movimento fluido, usando tutto il corpo. Per cominciare, assumi una comoda postura da pugile  con piedi distanziati e gambe in linea con le spalle. Arretra di mezzo passo il tuo piede dominante e piega leggermente le ginocchia assumendo una postura atletica. Porta i pugni davanti al volto: mani all'altezza degli occhi a pochi centimetri dal viso. Per sferrare il colpo, porta il pugno in avanti, tenendo il gomito a 90 gradi e orizzontale. Mentre sferri il pugno, gira il corpo sul lato del piede dominante e ruota il piede avanzato. Durante il colpo, ruota anche la parte superiore del corpo per dare più potenza.

1° Round:

Esegui ognuno dei colpi sopra descritti per 45 secondi senza usare pesi. Al termine di ogni serie, fai 60 secondi di saltelli con la corda a ritmo rilassato, quindi riposa per 30 secondi.

2° Round:

Esegui ogni colpo 8 volte usando il peso che hai scelto. Esegui gli 8 colpi con un movimento lento e controllato. Al termine di ogni serie, fai 30 secondi di saltelli ad alta intensità con la corda, quindi riposa per 30 secondi.

3° Round/ultima ripresa:

Esegui ogni colpo per 30 secondi senza pesi; ripeti 5 volte senza riposo. Al termine delle 5 ripetizioni, fai 3 minuti di saltelli a intensità moderata con la corda. 
Per il defaticamento, fai degli allungamenti (mantieni ogni posizione per almeno 30 secondi), concentrandoti soprattutto sulla parte superiore del corpo.